Il progetto Portale Memoria nasce dall’idea di creare una piattaforma unica per le associazioni e gli enti delle Valli del Noce (Valle di Sole e Valle di Non), che operano nei campi storico, culturale, Portale memorialinguistico e territoriale in un ambito di sinergia e collaborazione. Partendo da modelli sviluppati da altre realtà regionali, studiati nel corso delle ricerche  dell’ Associazione Storico Culturale Linguistica “El Brenz” di Malè (come ad esempio il sito www.scrin.net del Museo Ladin de Fascia), si è pensato di realizzare un portale on-line che possa diventare un laboratorio ed una vetrina per il ricco panorama storico culturale delle Valli del Noce. Con questi presupposti l’idea è stata condivisa e discussa con il Centro Studi per la Val di Sole di Malè e l’ Associazione “Mulino Ruatti” di Rabbi. Le potenzialità del progetto sono state recepite fin dalla prima riunione e grazie alla disponibilità e all’esperienza dell’Avv, Federica Costanzi, Presidente del Centro Studi, è stato possibile passare alla fase operativa in tempi brevissimi. Per il finanziamento è stata presentata domanda al GAL Val di Sole – Progetto Leader ed è stata accolta ed approvata.
I soggetti coinvolti hanno creato una squadra di ricerca mista costituita dai membri delle tre associazioni composta da Luisa Guerri, Nicola Pedergnana, Milena Comini, Fabiana Cappello, Veronica Cicolini, Michele Bortolameolli, Gino Vicenzi, Daniele Paternoster che ha stilato la catalogazione, sia cartacea che digitale, di tutti gli oggetti esposti nel Museo della Civiltà Solandra, nella fucina Marinelli di Malè e nel Mulino Ruatti di Pracorno.
In contemporanea a tale attività sono state svolte interviste sul territorio (principalmente a soggetti anziani), volte a raccogliere registrazioni audio e video in modo da creare un database, integrato nel portale, che permetta la valorizzazione delle parlate delle Valli del Noce. I dati così raccolti nel corso dell’anno, verranno gradualmente  inseriti all’interno del sito Portale Memoria.

Il Portale avrà ampie possibilità di sviluppo ed integrazione coinvolgendo, in futuro, altri soggetti del territorio.
In conclusione si ritiene che questo progetto, oltre ad aver raggiunto gli obiettivi prefissi da ogni associazione coinvolta, valorizzi tematiche importanti come la collaborazione, il coinvolgimento dei giovani, l’apertura verso altre realtà ed, infine, la creazione di un sentimento identitario condiviso.

 

 

 

Il Centro Studi per la Val di Sole

L’associazione “Centro Studi per la Val di Sole” è stata fondata nel 1967 ed ha sede a Malè, Piazza Garibaldi n. 6; svolge attività di raccolta di documentazione  sulla vita solandra del passato attraverso Centro Studi per la Val di Solela storia, il folklore, l’arte, il paesaggio, e, specificatamente, come alla lettera b) dell’art. 2 dello statuto sociale, sulle attività silvo-pastorali, gli ambienti rurali e la civiltà di montagna.Questa lunga attività si è concretizzata negli anni con la pubblicazione di libri di argomenti attinenti le materie di studio (abbiamo ormai distribuito ai soci la pubblicazione n. 100), la raccolta di tesi di laurea di argomento solandro (242), la pubblicazione di una rivista quadrimestrale che raggiunge gli oltre 1.500 soci in tutto il mondo, convegni, conferenze, serate, ma soprattutto con la realizzazione del Museo della Civiltà Solandra, aperto al pubblico nel 1979 e da allora costantemente arricchito di nuove acquisizioni.
Il Museo della Civiltà Solandra si trova a Malè, capoluogo della Val di Sole, nel palazzo dell’ex-Pretura, in via Trento, nei locali che un tempo ospitavano le vecchie carceri mandamentali: raccoglie oggetti ed attrezzi che testimoniano i modi di vita di un tempo e ricostruisce ambienti tipici della casa solandra unitamente a varie realtà del passato agro-silvo-pastorale dell’economia della Val di Sole. Ospita una sezione multimediale dedicata al grande micologo solandro don Giacomo Bresadola.
Al Centro Studi si devono anche la realizzazione e la gestione del Museo di Peio “La Guerra sulla porta” e della biblioteca storica presso il palazzo della “Torraccia” a Terzolas.

 

 

L’associazione storico culturale linguistica “El Brenz”

Fondata nel 2009 a Malé, l’associazione El Brenz è nata allo scopo di aiutare le comunità locali a riscoprire e valorizzare la storia, la cultura, la lingua, le tradizioni e i valori delle Valli del Noce.
L’Associazione Storico Culturale Linguistica El Brenz opera nei settori culturale, editoriale, formativo e ricreativo e, a questo scopo, promuove sempre, ove possibile, l’utilizzo delle varianti del ladino-anaunico. Attivo è il suo impegno nella partecipazione a convegni, conferenze, dibattiti, seminari, concerti, rievocazioni, e forte è la presenza dell’associazione in memorie, studi e ricerche, attraverso sia le pubblicazioni che la gestione di corsi formativi.
El BrenzL’associazione si è altresì spesa in questi sei anni nel settore ricreativo, organizzando visite formative, viaggi d’istruzione, manifestazioni folkloristiche, gemellaggi, scambi culturali, proiezione di film. L’Associazione si impegna inoltre ad organizzare ogni anno una cena e una gita sociale.
In questi anni, insomma, oltre a portare avanti numerosi studi e ricerche, l’associazione ha cercato di creare eventi dinamici che possano interessare e coinvolgere soprattutto le nuove generazioni, come il Concorso Musicale e Poetico Os dal Nos, che conta già ben due edizioni, e La Nosa Storia en Piaza. Grazie a queste attività, da oltre 2 anni, è nato il nutrito Gruppo Giovani che coadiuva il Direttivo nella programmazione e nella realizzazione di tutte le attività dell’Associazione.
L’obiettivo principale è stimolare la crescita e lo sviluppo di un forte sentimento identitario – ci informa il presidente dell’associazione Cristian Bresadola, – teso al ripristino del secolare legame che univa le genti d’Anaunia, ossia quelle appartenenti alle valli del Noce – Val di Non e Sole – nome che deriva dall’antico termine del nostro fiume Il Naun”.
“Abbiamo proprio scelto il fiume El Nos come emblema di questo legame e Storia, Cultura e Lingua come basi solide per costruire un radioso futuro per le nostre genti e per il nostro territorio. Dobbiamo infatti ricordare che le nostre parlate sono lingue reto-romanze. Ne abbiamo avuto la certezza – conclude il presidente Bresadola – nella trasferta al Festival Occitano del 2013 a Borgo San Dalmazzo-Cuneo”.
Attualmente l’associazione è impegnata nella realizzazione del documentario Ladinità nonesa e solandra: cultura e lingua, finanziato dall’Assessorato alla Cultura della Provincia Autonoma di Trento e dal Consorzio dei Comuni B.I.M dell’Adige. Tale progetto, destinato a tutta la popolazione delle valli del Noce ed in particolare agli studenti degli istituti secondari di primo e secondo grado, mira alla (ri)scoperta delle origini linguistiche delle parlate ladino-anauniche.
L’Associazione El Brenz è inoltre promotrice del progetto Portale Memoria in collaborazione con il Centro Studi per la Val di Sole (capofila) e l’Associazione Mulino Ruatti, finanziato dal G.A.L. Val di Sole. L’obiettivo è la realizzazione di un portale web che raccolga in modo dinamico documenti, video, audio e fotografie relative al territorio delle valli del Noce partendo dalla preistoria per arrivare ai giorni nostri. Filo conduttore tra le varie sezioni del sito sarà l’aspetto linguistico locale. In futuro il portale potrà essere integrato con documenti provenienti da altre realtà del territorio (musei, associazioni etc.) e sarà consultabile nelle principali lingue straniere.

 

 

Associazione “Mulino Ruatti”

L’Associazione di promozione sociale Mulino Ruatti è nata nel giugno 2013, ma il gruppo di lavoro che ad essa fa riferimento opera dal 2010 e ha al suo attivo diverse importanti iniziative.E’ formata da un gruppo di ragazzi di Rabbi e la sua attività è incentrata sulla gestione del museo del Molino Ruatti. All’interno della struttura museale porta avanti le visite guidate e i laboratori didattici per bambini legati alla storia dell’agricoltura e dell’uso dei cereali dall’antichità ai giorni nostri e alle  leggende della Val di Rabbi. L’associazione, pur costituita da giovani, porta al suo interno varie importanti professionalità legate al mondo della cultura e dei beni culturali, come archeologi, storici, ed esperti in didattica e formazione.
In collaborazione con l’associazione don Sandro Svaizer ha realizzato un importante ricerca Associazione Mulino Ruattisull’emigrazione in Val di Rabbi, riuscendo a trovare una quantità notevole di materiale documentale, fotografico e storico. Tale attività è stata resa pubblica con due mostre dal titolo Ricostruiamo i legami – Storie di emigrazione in Val di Rabbi, nell’estate del 2012 e in quella del 2013 (la prima realizzata con il supporto della Cassa Rurale Rabbi e Caldes e la seconda con quella dei Trentini nel mondo e con la Comunità della Valle di Sole, all’interno della Festa dell’Emigrazione, importante avvenimento a livello provinciale degli emigrati trentini nel mondo). Inoltre ogni anno realizza, con il gruppo degli Antichi Mestieri dell’Associazione don Sandro Svaizer, una cena che ripropone i piatti della tradizione, durante la quale vengono raccontate storie e leggende della valle nel dialetto locale. Organizza inoltre eventi culturali nella sede del museo, come concerti, spettacoli teatrali, presentazioni e conferenze a tema storico, etnografico, legate a temi d’attualità e alla montagna (in collaborazione anche con la S.a.t. locale), cineforum con film e documentari, serate per riscoprire l’uso antico delle erbe e la conoscenza dei funghi in collaborazione con il Gruppo Micologico Bresadola di Dimaro.
Nel 2014 è stato inoltre ideato un progetto di ricerca etnografica sulle leggende della Val di Rabbi che ha portato alla realizzazione di una mostra e di una pubblicazione, oltre che alla creazione di diversi eventi culturali correlati. In questo ambito si è svolto un laboratorio sul tema delle leggende dedicato ai bambini della Scuola Primaria di Rabbi. Tale progetto è stato finanziato dalla Fondazione CaRiTRo, dalla Cassa Rurale di Rabbi e Caldes, dalla Cooperativa Valli di Rabbi e Sole, dalla Comunità della Valle di Sole.
Nell’anno scolastico 2014-2015 si è instaurata una collaborazione con la Scuola dell’Infanzia di Rabbi sulMolino Ruatti tema della cere-agricoltura con visite guidate al museo e laboratori didattici proposti presso la scuola.
Una collaborazione attiva da diverso tempo è quella con l’Associazione Amici della Sierra Leone, che si occupa di progetti di sviluppo in diversi paesi africani. Nel 2015 questa collaborazione si estrinseca in un importante convegno, con ospiti di rilievo internazionale, sul tema dei conflitti religiosi e sulla situazione dei beni culturali in zone di guerra.
Durante il periodo di chiusura del Museo l’associazione promuove diverse attività, come momenti culturali di poesia e musica, intrattenimento per bambini, conferenze storiche, momenti di sensibilizzazione ambientale in collaborazione col Comune di Rabbi, sul territorio comunale.

Categorie: Comunicazioni

Compagni di Viaggio

Eventi in Val di Sole

Eventi di primavera

In primavera avviene qualcosa di magico in Val di Sole. ...

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Cookies

Il “Sito” utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine.
Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente.
Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.

Analizzandoli in maniera particolareggiata i nostri cookie permettono di:
- memorizzare le preferenze inserite
- evitare di reinserire le stesse informazioni più volte durante la visita quali ad esempio nome utente e password
- analizzare l’utilizzo dei servizi e dei contenuti forniti per ottimizzarne l’esperienza di navigazione e i servizi offerti

Tipologie di Cookie utilizzati
A seguire i vari tipi di cookie utilizzati da posizionamento-seo in funzione delle finalità d’uso

Cookie Tecnici
Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie: persistenti e di sessione:
- persistenti: una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata
- di sessioni: vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso.

Questi cookie, inviati sempre dal nostro dominio, sono necessari a visualizzare correttamente il sito e in relazione ai servizi tecnici offerti, verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l’utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser (inficiando così la visualizzazione delle pagine del sito).

Cookie analitici
I cookie in questa categoria vengono utilizzati per collezionare informazioni sull’uso del sito. Utiliziamo queste informazioni in merito ad analisi statistiche anonime al fine di migliorare l’utilizzo del Sito e per rendere i contenuti più interessanti e attinenti ai desideri dell’utenza. Questa tipologia di cookie raccoglie dati in forma anonima sull’attività dell’utenza e su come è arrivata sul Sito. I cookie analitici sono inviati dal Sito Stesso o da domini di terze parti.

Cookie di analisi di servizi di terze parti
Questi cookie sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del Sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookie sono inviati da domini di terze parti esterni al Sito.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti
Questa tipologia di cookie integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i software per generare le mappe e ulteriori software che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.

Cookie di profilazione
Sono quei cookie necessari a creare profili utenti al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente all’interno delle pagine del Sito.

Il consenso può essere espresso dall’Utente con una o più di una delle seguenti modalità:
Mediante specifiche configurazioni del browser utilizzato o dei relativi programmi informatici utilizzati per navigare le pagine che compongono il Sito. Mediante modifica delle impostazioni nell’uso dei servizi di terze parti. Entrambe queste soluzioni potrebbero impedire all’utente di utilizzare o visualizzare parti del Sito.

Siti Web e servizi di terze parti
Il Sito potrebbe contenere collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy che può essere diverse da quella da noi adottata e quindi non si risponde di questi siti.


Come disabilitare i cookie mediante configurazione del browser

Chrome
1. Eseguire il Browser Chrome
2. Fare click sul menù chrome impostazioni presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione
3. Selezionare Impostazioni
4. Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate
5. Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti“
6. Nella sezione “Cookie” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie:
- Consentire il salvataggio dei dati in locale
- Modificare i dati locali solo fino alla chiusura del browser
- Impedire ai siti di impostare i cookie
- Bloccare i cookie di terze parti e i dati dei siti
- Gestire le eccezioni per alcuni siti internet
- Eliminazione di uno o tutti i cookie

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.


Mozilla Firefox
1. Eseguire il Browser Mozilla FireFox
2. Fare clic sul pulsante dei menu New Fx Menu e selezionare Opzioni.
3. Selezionare il pannello Privacy.
4. Alla voce Impostazioni cronologia: selezionare utilizza impostazioni personalizzate. 
5. Per attivare i cookie, contrassegnare la voce Accetta i cookie dai siti; per disattivarli togliere il contrassegno dalla voce.
6. Scegliere per quanto tempo i cookie possono rimanere memorizzati:
- Conservali fino: alla loro scadenza: i cookie verranno rimossi quando raggiungono la data di scadenza (data impostata dal sito che invia i cookie).
- Conservali fino: alla chiusura di Firefox: i cookie memorizzati sul proprio computer verranno rimossi alla chiusura di Firefox.
- Conservali fino: chiedi ogni volta: visualizza un avviso ogni volta che un sito web tenta di impostare un cookie e chiede all'utente se desidera che questo cookie venga salvato.
7. Fare clic su OK per chiudere la finestra delle opzioni.

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.


Internet Explorer
1. Eseguire il Browser Internet Explorer
2. Fare click sul pulsante Strumenti e scegliere Opzioni Internet
3. Fare click sulla scheda Privacy e nella sezione Impostazioni modificare il dispositivo di scorrimento in funzione dell’azione desiderata per i cookie:
- Bloccare tutti i cookie
- Consentire tutti i cookie
- Selezione dei siti da cui ottenere cookie: spostare il cursore in una posizione intermedia in modo da non bloccare o consentire tutti i cookie, premere quindi su Siti, nella casella Indirizzo Sito Web inserire un sito internet e quindi premere su Blocca o Consenti.

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.


Safari 6
1. Eseguire il Browser Safari
2. Fare click su Safari, selezionare Preferenze e premere su Privacy
3. Nella sezione Blocca Cookie specificare come Safari deve accettare i cookie dai siti internet.
4. Per visionare quali siti hanno immagazzinato i cookie cliccare su Dettagli.

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.


Safari iOS (dispositivi mobile)1. Eseguire il Browser Safari iOS
2. Tocca su Impostazioni e poi Safari
3. Tocca su Blocca Cookie e scegli tra le varie opzioni: “Mai”, “Di terze parti e inserzionisti” o “Sempre”
4. Per cancellare tutti i cookie immagazzinati da Safari, tocca su Impostazioni, poi su Safari e infine su Cancella Cookie e dati

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.


Opera
1. Eseguire il Browser Opera
2. Fare click sul Preferenze poi su Avanzate e infine su Cookie
3. Selezionare una delle seguenti opzioni:
- Accetta tutti i cookie
- Accetta i cookie solo dal sito che si visita: i cookie di terze parti e che vengono inviati da un dominio diverso da quello che si sta visitando verranno rifiutati
- Non accettare mai i cookie: tutti i cookie non verranno mai salvati

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Chiudi